Q Acoustics M3

Q Acoustics M3

as234La prima cosa che si nota è quanto più attraente della soundbar media di Q Acoustics M3. Arroccato sopra il suo piedistallo in alluminio simile ad ala, l’M3 sembra fluttuare davanti alla TV piuttosto che semplicemente sedersi lì, e la sua forma scolpita è una piacevole pausa dalle angolose barre nere che sono abituato a recensire.

È sicuramente più bello di Media 4 e un tocco più pratico. La forma profonda e trapezoidale di Media 4 lo rende difficile da posizionare su supporti TV stretti. Mentre il Q Acoustics M3 è ancora piuttosto massiccio con una profondità di 125 mm e un’altezza di 70 mm, è più facile da sistemare rispetto a Media 4.

Anche la qualità costruttiva è altrettanto robusta e, nonostante il profilo più sottile, una selezione simile di driver è in evidenza. In particolare, Q Acoustics ha spremuto in un amplificatore altrettanto potente da 100W, e lo stesso driver del basso ellittico da 100 x 150mm, sebbene i driver BMR (radiatore in modalità bilanciata) che gestiscono i canali sinistro e destro siano più piccoli di 58 x 58mm rispetto ai 65 Driver x 65mm nella Media 4.

È inoltre disponibile una migliore selezione di porte su M3 rispetto a Media 4. Ora è disponibile un ingresso HDMI con supporto ARC (canale di ritorno audio) in aggiunta ai più tradizionali jack stereo e jack analogici da 3,5 mm, oltre a un ingresso ottico che supporta a file a 24 bit / 96 kHz.

La porta HDMI consente di collegare l’audio all’M3 direttamente dalla TV e controllare l’alimentazione e il volume da un unico telecomando; ahimè, non puoi buttare via il telecomando economico della tua carta di credito che viene fornito interamente nella scatola, perché è necessario per cambiare sorgente e sfogliare tra l’EQ del film della soundbar (che ha un pò più basso) e lo standard Preset EQ.

Per quanto riguarda la connettività wireless, questo è coperto da Bluetooth con supporto aptX e NFC per l’accoppiamento touch. Non è presente alcuna connettività Wi-Fi, il che significa assenza di supporto per Spotify Connect, Google Cast o Apple AirPlay. Significa anche nessun tipo di supporto per diffusori multiroom.

A tale riguardo, la Yamaha YAS-306 si estende su Q Acoustics M3, includendo non solo il supporto Wi-Fi e multi-room, ma anche funzionalità extra come la trasmissione Bluetooth e il passthrough a infrarossi.

Prestazioni

La mancanza di Wi-Fi è deludente, ma va bene per una semplice soundbar non surround. Dopo tutto, l’obiettivo principale di altoparlanti come questo è semplicemente quello di fornire una migliore qualità audio rispetto agli altoparlanti patetici che caratterizzano la maggior parte dei moderni televisori LCD di oggi.

E l’M3 lo fa certamente, offrendo un suono pesante, ben bilanciato che è come a casa con effetti speciali esplosivi come nella musica classica o jazz.

È la quantità di bassi – e la qualità e il controllo su di esso – che è più impressionante, però, e va ben oltre quanto ci si aspetterebbe data la dimensione della M3. È potente e compatto, presta il corpo e la forza a tutti i tipi di contenuti audio, e quei driver BMR frontali hanno diffuso il suono in modo ampio. Dato che ce ne sono solo due, non dovresti aspettarti molto da un effetto posizionale, però.

Ciò che ottieni, però, è un dialogo forte e chiaro che non è sommerso da effetti sonori o rumori di fondo, e questo è fondamentale per qualsiasi diffusore TV. Questa è una soundbar che non troverai mai alzare e alzare e alzare per ascoltare ciò che i personaggi stanno dicendo sullo schermo.

L’unica debolezza, forse, è che il carattere generale del suono, qualunque sia il preset EQ che usi, è sul lato caldo. La sua consegna semplicemente non è così nitida o articolata nei medi e alti come, ad esempio, il Cambridge Audio TV2 molto più economico o anche il fratello maggiore di Q Acoustics M3, il 30 € più costoso del 4.

Conclusioni

Per questo prezzo,il Q Acoustics M3 è una soundbar che vale il prezzo richiesto. Sembra fantastico e sembra incredibile considerando che non esiste un subwoofer separato.

Ci sono altri prodotti là fuori che sono migliori in qualche modo: se si desidera la migliore qualità del suono da una soundbar indipendente, pagare € 30 in più e procurarsi un Q Acoustics Media 4 (sebbene si tenga presente che manca l’ingresso HDMI) ; se non ti dispiace appoggiare la tua TV su una base sonora, il Cambridge Audio TV2 è di gran lunga più economico e la qualità del suono è ugualmente buona.

Tuttavia, se si desidera una soundbar standalone dal design elegante che offra i prodotti sonori e assolutamente necessario l’ingresso HDMI, la Q Acoustics M3 non deluderà.

Check Also

845

Netop Remote Control 12.77

Netop Remote Control 12.77 La sicurezza degli accessi è un problema serio quando si tratta …