MSI X299 Gaming M7 ACK

MSI X299 Gaming M7 ACK

 

845gCon la piattaforma X299, gli utenti tendono a scendere in una delle due categorie: il tutto o il nulla. Un utente che investe in X299 sta cercando di ottenere tutto, tutte le funzionalità, con più schede grafiche e display e molta memoria, o sta cercando di ottenere la fascia alta a buon mercato. Ricordo i tempi in cui investendo in X58 per ottenere un Core i7-920 e l’overclocking era considerato il massimo delle prestazioni, rispetto all’investimento in una piattaforma della serie Core i7-800. Allora, X58 era un trampolino di lancio in HEDT. Ma qui, l’MSI X299 Gaming M7 ACK, o M7 ACK in breve, è chiaramente rivolto agli utenti che vogliono tutto: più core, più memoria, più schede grafiche, più storage, più connettività di rete e, soprattutto, più LED. Se volevi illuminare la notte, questa è una scheda madre che può sicuramente farlo per te.

Oltre a funzioni e LED, c’è una metrica coerente in tutte le recensioni della scheda madre. I risultati delle nostre prestazioni hanno posizionato l’M7 ACK proprio nel mezzo del pacco, con un buon rendimento complessivo. La forma di Multi-Core Enhancement ha i parametri di riferimento nella gamma da 3,6 GHz, così come la maggior parte delle altre schede madri testate. La vittoria delle prestazioni del sistema principale è stata il fatto che è stata la scheda MSI più veloce da avviare che abbiamo testato finora. Ma gli utenti che investono in questo sistema dovrebbero guardare all’overclocking.

L’overclocking manuale del nostro Core i9-7900X è stato accolto con poca attenzione, dato che questa scheda ha felicemente portato la nostra CPU i9-7900X a 4.6 GHz prima di entrare nel limite di temperatura. Usare lo strumento OC automatizzato, Game Boost, era una storia diversa. Siamo stati in grado di raggiungere il 2 ° livello di boost prima che la CPU si stabilizzasse a causa della tensione che causa temperature troppo alte per le impostazioni. Grazie a tutto questo, il dissipatore di calore più piccolo che copriva i VRM ha fatto un buon lavoro mantenendo le temperature ad un livello accettabile durante il nostro

M7 ACK consente agli utenti di avere tutte le opzioni per la connettività di archiviazione. Ci sono otto porte SATA e due slot M.2. Questi slot sono entrambi coperti dall’esclusivo dissipatore di calore incernierato collegato al dissipatore di calore del chipset. Entrambi gli slot M.2 supportano i moduli PCIe e SATA e condividono la larghezza di banda con la porta U.2 e le porte SATA.

La scheda dispone di quattro slot PCIe a lunghezza intera nelle posizioni 1, 3, 4 e 6. Questi slot sono tutti collegati tramite la CPU e destinati alle schede video. Gli slot PCIe 2 e 5, entrambi PCIe 3.0 x1, sono collegati tramite il chipset. Per la connettività, ci sono un totale di quattro porte USB 3.0 (tre gestite da ASMedia 1074, una dal chipset), tre porte USB 2.0 (chipset) e due porte USB 3.1 (Type-A e Type-C, ASMedia 3142) sul pannello posteriore. Internamente esistono intestazioni aggiuntive sia per USB 3.0 / USB3.1 che per due intestazioni USB 2.0.

Per il networking, MSI ha scelto di adottare una soluzione Killer completa. La scheda utilizza l’ultima NIC Killer E2500 di Rivet Networks per cavi cablati e il modulo Killer Wireless-AC 1535 per wireless, che viene preinstallato nello slot M2 (Key E). Il modulo 802.11ac supporta Bluetooth 4.1 e velocità fino a 867 Mbps. Il networking è incorporato nel nome della scheda madre – Killer networking e 802.11ac dà ‘AC’ e ‘K’, per ACK.

Check Also

de45

Panasonic G80

Le CSC sono generalmente commercializzate come più piccole e più leggere delle reflex, ma il …

Lascia un commento