GoPro Max

GoPro Max

A circa €400, GoPro Max non è quello che potresti chiamare un acquisto d’impulso. È circa € 100 più costoso di un normale GoPro Hero 8 Black , che è in grado di lanciare video regolari con una risoluzione più alta rispetto al Max.

La competizione principale per la GoPro Max proviene dall’Insta360 One X, una fotocamera che la Max deve più di una somiglianza di passaggio nel modo in cui funziona, se non nel modo in cui appare. Con One X, Insta360 è stato il pioniere del concetto di semplice aggiornamento basato su keystone basato su app, un metodo che Max utilizza anche per rendere più pratiche le riprese a 360 gradi.

Insta360 One X non ha il display touchscreen a colori della GoPro e non può eguagliare le opzioni audio di Max. Tuttavia, One X è significativamente più economico da acquistare a circa € 405 attualmente e ha la capacità di catturare video HDR dove Max non lo fa.

Design

Come con una normale GoPro, tutto il filmato viene registrato su una scheda microSD rimovibile, situata sotto una linguetta sul bordo destro della fotocamera. Il tutto è ragionevolmente compatto.

È notevolmente più alto di una normale action cam e anche più pesante, ma è solidamente costruito, impermeabile fino a cinque metri e viene fornito con un paio di tappi di plastica per proteggere le lenti sporgenti quando non è in uso.

Questa non è una normale videocamera 360, tuttavia. Può anche essere utilizzato, con la semplice pressione di un pulsante, come una normale action cam GoPro e viene fornito completo di un piccolo touchscreen a colori in modo che i vlogger possano garantire che le inquadrature angolari siano inquadrate correttamente.

Non solo, ma un paio di dita pieghevoli, fissate alla base della videocamera, ti consentono di utilizzare Max con una serie di accessori e supporti in stile GoPro. Possiedi già una GoPro? È probabile che tu abbia un treppiede, un selfie stick o un supporto per casco riposti in un cassetto da qualche parte su cui si adatta Max.

Anche se non possiedi accessori, non devi preoccuparti, poiché sono economici e facili da trovare su siti come Amazon, eBay e AliExpress.

Funzionalità

Le cose intelligenti, tuttavia, accadono tutte nell’app GoPro, che inserisce video a 360 gradi su una connessione Wi-Fi, li unisce al volo e ti consente di creare clip che puoi effettivamente utilizzare e condividere con gli amici.

Seleziona un video che hai catturato in modalità 360 (ce ne sono altri, di cui parlerò più avanti in questa recensione), tocca per modificarlo e sei subito in modalità Reframe, dove avviene tutta la magia.

In questa modalità, sei il regista: punta la fotocamera sull’azione su cui vuoi concentrarti scorrendo o pizzicando in / out, tocca la sequenza temporale per impostare la posizione della telecamera, quindi fai avanzare la riproduzione alla prossima cosa su cui vuoi concentrarti e ripeti fino ad arrivare alla fine della clip.
Per impostazione predefinita, la videocamera virtuale esegue la panoramica da un punto all’altro senza problemi, ma è anche possibile regolare le transizioni, aggiungendo più fotogrammi chiave o utilizzando i tagli di salto o “allentando” dentro e fuori le posizioni chiave del film.

Ci vuole un po ‘di tempo per abituarsi, ma dopo pochi minuti di sperimentazione otterrai totalmente ciò che rende le videocamere 360 così avvincenti. E, una volta terminato, puoi renderizzare il tuo filmato modificato a 1080p.
La gioia di questo processo è che non devi pensare a dove puntare la fotocamera. Basta premere il pulsante di registrazione e preoccuparsi di dove dirigere la videocamera virtuale più avanti nella modifica.

In effetti, l’unica cosa a cui devi veramente pensare è come montare la cosa. Il Max funziona meglio montato sull’estremità di un bastone; se tieni la mano troppo vicino alla parte inferiore della fotocamera, le cuciture possono sembrare un po ‘strane.

Funzioni

Ma aspetta, c’è di più. Questa non è solo una brillante fotocamera 360, ma è anche una action camera 360, il che significa che beneficia di gran parte della tecnologia che GoPro ha precedentemente sviluppato per l’uso nella sua serie di telecamere Hero Black.

C’è la stabilizzazione HyperSmooth, che secondo GoPro è la stabilizzazione più fluida e stabile che abbia mai messo su una fotocamera. Ha il livellamento Horizon, che rileva l’orientamento della fotocamera e mantiene il livello di ripresa morto, anche se si gira la telecamera in aria. E, a differenza di Hero 8 Black, lo fa all’interno della fotocamera. È un’incredibile impresa di ingegneria del software, forse comprensibile, che è disponibile solo in modalità “Eroe” (ovvero, obiettivo singolo) e non alla massima risoluzione.

A proposito di risoluzione, questa non è una fotocamera su cui è possibile girare normali video 4K, come è possibile con GoPro Hero 8 Black. Il Max cattura video 360 con una risoluzione sferica totale di 5,6 K a 30 fps – in effetti, cattura un impressionante 6 K, che finisce per essere 5,6 K una volta che i due flussi video sono stati uniti. E in modalità “Hero” action camera scatta con una risoluzione fino a 1440p a 60fps. Vale la pena notare, tuttavia, che questo ha un rapporto di aspetto 4: 3 dispari; se tu e una risoluzione più normale, sei bloccato con 1080p regolari.

Non è tutto. La fotocamera ha anche sei microfoni in modo da poter registrare sia l’audio sferico, sia l’audio stereo o direzionale del fucile, a seconda della modalità in cui ti trovi e dell’obiettivo che stai utilizzando. I risultati qui sono dannatamente impressionanti. Se sei interessato a come suonano i microfoni, guarda il video qui sotto in cui mettiamo alla prova tutte le varie opzioni.

Altrove, la Max può scattare foto a 360 megapixel da 16 megapixel, scatti regolari da 5 megapixel e immagini “power-pano”, in cui la fotocamera cattura uno scatto di 270 gradi in un istante, senza dover spostare la fotocamera da sinistra a destra o in verticale.

Infine, la fotocamera può anche essere utilizzata per produrre incredibilmente fantastici video timelapse a 360 gradi utilizzando la modalità TimeWarp stabilizzata di GoPro. Questo non è automatico come su Hero 8 Black: devi scegliere tu stesso la velocità, che richiede una piccola pianificazione in anticipo.

Tuttavia, una volta acquisito il filmato, è possibile modificarlo esattamente allo stesso modo tramite lo strumento Aggiorna come un normale filmato 360, trascinando il punto di vista della videocamera, rilasciando i fotogrammi chiave e proiettando video 1080p da utilizzare in un progetto più lungo.

E con lo strumento di auto-editing Quik di GoPro facile da usare ora completamente integrato nell’app, è un gioco da ragazzi assoluto per poi creare clip rinnovate con video da altre fonti.
Qualità dell’immagine
Va da sé che la qualità dell’immagine che GoPro Max è in grado di catturare non è allo stesso livello delle normali action cam dell’azienda. Tuttavia, ciò non significa che sia un male. In effetti, rispetto ad altre fotocamere 360 che ho usato in passato, la qualità delle immagini è notevolmente buona.

Laddove le altre fotocamere 360 che ho usato hanno lottato con gli estremi di luce e ombra che inevitabilmente ogni scatto a 360 ° comprende, il Max si adatta egregiamente, offrendo scatti affidabili e refrattari praticamente ovunque punti la fotocamera.
Le cuciture nella fotocamera sono evidenti mentre fai una panoramica – puoi vederle come una morbida striscia verticale se guardi da vicino – e c’è anche un ammorbidimento nella cornice su entrambi i lati di questa cucitura. Tuttavia, se stai attento, e punta gli obiettivi nella direzione generale delle cose che ti interessano mentre scatti, dovresti trovare abbastanza facile produrre risultati senza punti. È anche davvero impressionante il modo in cui la fotocamera rimuove quasi completamente lo stick per selfie attaccato alla parte inferiore della fotocamera dal telaio.

L’unica cosa che GoPro Max non riesce a gestire bene è la presenza di oggetti vicini nell’area in cui si incontrano le immagini dell’obiettivo. Se hai la fotocamera montata su un bastone attaccato ad uno zaino, ad esempio, è meglio sollevarla ben al di sopra dell’altezza della testa, altrimenti vedrai evidenti artefatti da cuciture intorno alla testa e al corpo. Ancora una volta, tuttavia, se si verificano questi problemi, è relativamente semplice ritagliarli con lo strumento di modifica delle modifiche quando si arriva a modificare il filmato in seguito.

Conclusioni

La GoPro Max è una delle action cam più impressionanti che abbia mai visto negli anni ed è sicuramente la fotocamera a 360 gradi più accessibile, facile da usare e pratica.

In effetti, arriverei al punto di dire che GoPro Max sta definendo il genere. La facilità con cui puoi produrre video utilizzabili e condivisibili dal suo filmato grezzo a 360 gradi è semplicemente incredibile e il fatto che puoi anche usarlo come una normale action cam o uno strumento per il vlogging sono aggiunti bonus.

Sì, è vero che non puoi ottenere video 4K da questa cosa e, sì, è costoso. Ma ricorda, stai effettivamente ottenendo due telecamere in una per circa €400. Ne comprerei uno solo per il risultato tecnologico.

Check Also

UltraNUC Pro 7

UltraNUC Pro 7 QuietPC UltraNUC Pro 7 Fanless è una bestia interessante, perché non è …

Lascia un commento