EVGA X299 Micro

EVGA X299 Micro

microLa scheda madre EVGA X299 Micro, è un’offerta midrange microATX che mira a soddisfare un’ampia gamma di utenti, ma non è commercializzata in particolare per una funzione. Supporta SLI bidirezionale, include una porta U.2, uno slot M.2 e dispone di connettività Wi-Fi tramite una scheda inclusa. Si trova come la seconda più piccola scheda madre commerciale X299, dietro l’X299E-ITX. Per la piattaforma X299, come hanno fatto con X99, EVGA ha il minor numero di SKU della scheda madre rispetto agli altri principali board partner, per un totale di tre. Questi spaziano dall’ammiraglia X299 Dark, l’X299 FTW K full-size di fascia media e l’X299 Micro che guardiamo oggi.

Per piattaforme desktop di fascia alta, qualsiasi movimento per ridurre le dimensioni della scheda madre di solito viene a scapito delle funzionalità. A volte un compromesso di funzionalità ha senso, se un prodotto più piccolo punta a una folla specifica, tuttavia è necessario un buon progetto della scheda madre per sfruttare al meglio le funzionalità chiave della piattaforma in dimensioni così ridotte. EVGA, per l’X299 Micro, tenta di sfruttare al meglio entrambi i mondi: la scheda supporta un set completo di memoria quad-channel, anche se solo un modulo per canale, e invece di fare due porte di rete, ne modifica uno per una scheda wireless. Il layout della corsia PCIe è ottimizzato per una configurazione dual-GPU e EVGA mette le altre corsie in uso con due diverse implementazioni di storage PCIe.

X299 Micro ha tre slot PCIe a lunghezza intera, che supportano la grafica a 2 vie. La configurazione dello slot fisico consente una GPU a doppio slot per adattarsi allo slot GPU primario (in alto) e al secondario proprio sotto di esso. Tecnicamente il manuale di EVGA suggerisce il supporto per SLI più una scheda grafica PhysX aggiuntiva, nel caso in cui le GPU a slot singolo siano in gioco, con il terzo slot che è un PCIe 3.0 x4 dal chipset. Per l’archiviazione, tra gli slot PCIe è presente uno slot M.2, che supporta entrambi i moduli PCIe e SATA fino a 80 mm. Oltre a M.2, X299 Micro ha anche una porta U.2 sotto le sei porte SATA. con tutte le corsie SATA, M.2 e U.2 alimentate dal chipset.

Il Micro ha LED di tensione di informazione che annotano se viene rilevata una tensione anomala. Ci sono due LED aggiuntivi nella stessa area che si accendono a seconda del processore installato. Include anche i pulsanti di accensione e ripristino e un LED di debug per i codici POST (e le temperature una volta superato il POST). EVGA menziona una fornitura di energia a 12 fasi e ha un dissipatore di calore che sembra che possa gestire il carico.

La connettività USB di Micro offre agli utenti due porte USB 3.1 (10 Gbps), una Type-A e una Type-C, gestite dal controller ASMedia 2142 (la maggior parte delle schede di questa classe utilizza il controller ASMedia 3142 più nuovo e più efficiente), ma non include il supporto da 10 Gbps sul pannello frontale. Il chipset gestisce otto porte USB 3.0 (sei sul pannello posteriore, un’intestazione interna) insieme a quattro intestazioni interne USB 3.0.

Il lato rete della casa è gestito da un singolo controller Gigabit LAN Intel I219-V. Le funzionalità Wi-Fi sono gestite da una scheda aggiuntiva, una scheda Intel 8260 2T / 2R, supporta velocità fino a 867 Mbps e include Bluetooth 4.2. Il kicker qui è che gli utenti dovranno installare loro stessi la minuscola. in quanto non viene preinstallato.

Le prestazioni su EVGA X299 Micro erano complesse al di fuori di qualsiasi test utilizzando le istruzioni AVX, con la scheda madre solitamente intorno al centro del pacchetto. Uno dei risultati migliori nei nostri test di potenza, tuttavia qui c’è un problema. In questo test AVX, entrambe le schede EVGA finora hanno una velocità di clock che scende a 3,3 GHz, che è l’orologio base per l’i9-7900X. Dopo aver eseguito questa operazione con il monitoraggio Intel XTU in background, ha mostrato che c’è un limite di corrente che fa sì che la CPU scenda a 3,3 GHz. Le schede X299 di altri fornitori non presentano questo problema. 

Conclusioni

La Micro si regge bene rispetto alle altre schede madri più piccole di ATX X299, in particolare quando è necessario il supporto U.2 poiché l’EVGA X299 Micro è l’unico ad avere una porta U.2. C’è uno svantaggio di questo, dato che le altre schede hanno invece due slot M.2. A parte queste caratteristiche, la differenza tra le schede X299 più piccole si riduce ai LED RGB integrati, che il Gaming Pro Carbon ha, o include funzionalità wireless che solo il Pro X299M-A manca. Sarà uno scambio di funzionalità a seconda delle esigenze degli utenti, e stiamo aspettando che gli altri vengano in nostro possesso per i test.

Detto questo, l’EVGA X299 Micro ha la maggior parte di ciò di cui avremmo bisogno su un PC. La maggior parte degli utenti sarà sufficiente con “solo” sei porte SATA o una singola porta M.2 o 64 GB di DRAM: si potrebbe facilmente sostenere che se un utente ha bisogno di più di questo, allora sono disponibili altri ATX. Poiché EVGA X299 è una scheda più piccola, ci sono dei compromessi naturali

EVGA X299 utilizza una fornitura di alimentazione a 12 fasi ragionevolmente robusta, con stadi finali Infineon, che gestiscono le impostazioni di magazzino e le nostre opzioni overclockate senza problemi. Il dissipatore di calore, una parte importante di quell’ecosistema, funzionava bene mantenendo le temperature sotto controllo durante le nostre avventure di overclocking.

Alla fine, EVGA ha dato agli utenti una scelta solida per una scheda madre di dimensioni ridotte. Pur non senza le sue peculiarità, la Micro ha abbastanza caratteristiche per soddisfare una vasta sezione di utenti dalla folla di giocatori e appassionati, e anche per gli utenti professionisti, data la sua elevata potenza e le opzioni di archiviazione veloci. Il suo pricepoint lo colloca in posizione tra le altre offerte MicroATX (e ITX), quindi arriverà davvero a ciascun utente e di cosa hanno bisogno, vogliono e possono fare a meno. L’altra faccia è la strategia di garanzia di EVGA, che aggira i rivenditori e li indirizza direttamente.

 

Check Also

de45

Panasonic G80

Le CSC sono generalmente commercializzate come più piccole e più leggere delle reflex, ma il …

Lascia un commento