Apple iMac 27in 5K

mw2Abbiamo già trattato molto di ciò che ci piace del design dell’ iMac 27.5in. Questo involucro di alluminio meravigliosamente robusto e bello che, a dire il vero, non è cambiato molto nel corso degli anni, salvo un po ‘di dieta per renderlo un po’ più sottile. Ma ci stiamo bene. È piuttosto sottile, con un lieve rigonfiamento dietro dove tutto questo potere si trova.

Una critica, tuttavia, è che lo schermo continua ad essere bordato da una ghiera abbastanza spessa e robusta – 27 mm, per la precisione. In un panorama tecnologico in cui produttori come Dell offrono monitor e display con un rasoio sottile e privo di angoli, è l’unico dettaglio che fa sì che iMac si senta sempre un po’ indietro nel tempo. Inoltre, preferiremmo che il dispositivo avesse un’altezza regolabile, invece di inclinarsi semplicemente.

Queste sono entrambe piccole critiche, tuttavia, e non tardano molto a fare il semplice fatto che l’iMac non è solo uno dei migliori all-in-one che abbiamo usato, è una delle macchine più interessanti che abbiamo ho mai provato, punto e basta.

Display

Non ci sono sorprese quando ci spostiamo sul display; è un altro cracker assoluto. Il pannello 5K dell’iterazione precedente era già impressionante, ma il modello del 2017 è ancora migliore. La luminosità sale a un 527cd / m2 ridicolo e che brucia la retina, e il rapporto di contrasto è 960: 1, il che rende un’esperienza visiva straordinaria. Il display copre entrambe le gamme di colori sRGB e DCI-P3 e riproduce entrambi con livelli di accuratezza incredibilmente sbalorditivi.

Se hai familiarità con la gamma di iMac di Apple, nessuna di queste sarà una novità per te; la società è rinomata per l’imballaggio del suo hardware con alcuni dei migliori schermi in giro, e il 27in iMac non delude. È luminoso, vivido e chiaro come una campana, con immagini nitide e impeccabili. È perfettamente adatto al montaggio e alla progettazione del lavoro.

L’unico piccolo problema che abbiamo con esso è che non può essere usato in modalità Target Display, che ti permetterebbe di usarlo come monitor esterno. Questo è particolarmente irritante dato che le due porte USB Type-C sul retro supportano effettivamente lo standard Thunderbolt 3.

Hardware e prestazioni

Naturalmente, come dice il famoso proverbio, la prova del budino è nella velocità con cui può eseguire compiti computazionali. L’iMac è apprezzato non solo come una bella macchina di design, ma piuttosto potente, e ha bisogno di un grugnito serio se sarà in grado di gestire lavori complessi di progettazione e rendering.

La nostra unità di revisione era la configurazione a minor potenza, con 8 GB di RAM e un processore Core i5-7500. Dopo aver superato i nostri test di benchmark, ha paragonato favorevolmente l’iMac di Skylake dal 2015, totalizzando complessivamente 109 punti: un aumento delle prestazioni di circa il 10% rispetto al modello 2015.

Vale la pena notare che, nonostante il fatto che abbiamo testato la configurazione meno potente con un Core i5 di 7 ° generazione, stiamo ancora dando ai laptop con chip i7 di I-gen una corsa per i loro soldi, il che è davvero impressionante. Tuttavia, è impallidito rispetto al sorprendente iMac Pro in termini di potenza, che ha più che raddoppiato il suo punteggio complessivo nei nostri test, anche se con un processore Xeon e un prezzo da 4.000 euro circa in più, ci si aspetta che lo faccia.

Certo, è quasi il 60% più lento rispetto al MacBook Pro da 15 pollici dello scorso anno (che ha ottenuto un punteggio complessivo di 173), ma vale la pena ricordare che la macchina stava comprimendo un processore Core i9 estremamente carnoso 8th-gen, oltre a una GPU più avanzata e un’allocazione RAM molto più grande. Se non hai bisogno di creare enormi carichi di lavoro di rendering o gestire file video 4K, questo modello è probabilmente sufficiente – ma se le tue esigenze sono un po ‘più alte, ti consigliamo una configurazione più potente – o in movimento fino a iMac Pro.

La performance grafica, tuttavia, è una storia completamente diversa. Disponibile con le GPU AMD Radeon Pro, i nuovi iMac hanno una potenza di rendering seria sotto il cofano. La nostra unità di test è stata equipaggiata con la meno potente GPU Radeon Pro 570, ma anche quella è riuscita a sfiorare il modello più potente dell’anno scorso a una distanza considerevole nei nostri benchmark.

Archiviazione

Il modello da noi recensito è stato dotato di un’unità ibrida Fusion di Apple, che combina un disco rigido ad alta capacità con un SSD superveloce: la logica è che tutto ciò di cui hai bisogno per accedere rapidamente e regolarmente alla vita su SSD, mentre tutti i tuoi meno frequenti- i file e i programmi utilizzati possono rimanere sul disco fisico più lento.

Il modello da 1 TB che abbiamo testato era molto veloce, con una velocità di lettura di 987 MB / sec e velocità di scrittura di 130 MB / sec, ma non è una patch sull’archiviazione all-flash del più recente MacBook Pro, che sminuisce nettamente l’iMac in termini di storage velocità. Ovviamente è possibile eseguire l’aggiornamento a un SSD corretto, ma attenzione: non sarà economico.

Porte e funzionalità

È dolorosamente ovvio che l’iMac è progettato per essere il più minimalista possibile di una scrivania; i vari ingressi, porte e connettori sono stati tutti nascosti dietro e non sono assolutamente adatti alle periferiche hot-swapping e alle unità USB su base regolare. Collegare qualsiasi cosa coinvolge una buona dose di manovra sia di iMac che di te stesso – risparmia te stesso e prendi un hub USB o una docking station.

Per impostazione predefinita, si ottengono quattro slot USB 3, un lettore di schede SD, una porta Gigabit Ethernet e le porte USB C menzionate sopra. Questi sono particolarmente interessanti, in quanto oltre a raddoppiare la velocità di trasferimento dati a 40 Gbit / sec, ti permetterà anche di collegare una GPU esterna per l’accelerazione grafica.

Con una mossa shock, Apple ha anche reso l’utente iMac aggiornabile. Se sei così incline, puoi disattivare la parte posteriore e aggiornare la RAM, con due dei quattro slot DDR4 di iMac disponibili per impostazione predefinita. L’unico altro cambiamento è che il jack della cuffia non sta più tirando in doppia uscita come un’uscita audio digitale ottica, il che è un peccato minore.

Check Also

de45

Panasonic G80

Le CSC sono generalmente commercializzate come più piccole e più leggere delle reflex, ma il …