Amazfit Bip

fitAmazfit Bip è l’ultima di una linea di prodotti indossabili super-budget prodotta dalla società cinese Xiaomi. Si sincronizza con l’app per smartphone di Xiaomi, Mi Fit (disponibile sia su Android che su iOS), ma il supporto dell’app di terze parti è limitato.

Amazfit Bip è uno smartwatch più che utile per il prezzo che è, sebbene abbia molti difetti non puoi trattarli così severamente come potresti prodotto finale. Allo stesso modo, le sue caratteristiche positive sembrano più impressionanti, in parte perché è sorprendente che non ne abbia affatto.

Design e funzionalità

Queste sono le caratteristiche basi di questo prodotto, ma non sono le uniche caratteristiche degne di nota di Amazfit Bip. Ecco alcuni altri aspetti positivi ed ovviamente anche negativi: per esempio, non può riprodurre musica. Ti consentirà di leggere messaggi e notifiche dal tuo telefono ma non ha microfono con cui inviare le risposte. Dispone di GPS integrato. Si collega a Google Fit, ma non a Strava. A una distanza di circa 100 metri, sembra quasi un Apple Watch; da vicino, non sembra neanche lontanamente economico come in realtà è ed infine,supporta sia Android che iOS.

È anche ben fatto non c’è assolutamente nulla da dire: lo schermo da 1.28” 176 x 176 è protetto da vetro Corning Gorilla 2.5D, anche se il quadrante dell’orologio copre solo circa i due terzi del frontale del dispositivo. Il BIP è classificato come IP68 resistente alla polvere e all’acqua, quindi, mentre si potrebbe scappare indossandolo in una doccia, non consiglierei di prenderlo per una nuotata.

Ovviamente, ci sono degli smartwatch dall’aspetto migliore nell’immenso mercato che ormai è sempre piu’ ampio. Il Bip non è sottile come un Fitbit Flex e il suo schermo non è colorato come un Fitbit Ionic. L’involucro in policarbonato verde camo, anche se non proprio brutto, non è il più elegante che abbiamo mai visto.

Tra i lati positivi, lo schermo si integra perfettamente con la ghiera – a meno che non si acceleri la luminosità – e ci sono dieci stili di quadrante da scegliere.

Tra le funzionalità piu’ interessenti troviamo la funzione analogica, data, contapassi, frequenza cardiaca, calorie bruciate e tempo tutto in mostra contemporaneamente. È un po’ confusionario a dir la verità, ma ci siamo abituati velocemente ed è utile non dover scorrere su un’altra pagina per trovare la temperatura esterna.

Un piccolo schermo può rendere toccante il touch screen un po’ complicato, specialmente nella sezione delle impostazioni, dove il testo è esasperatamente piccolo. Scivolare tra le attività è facile, però, e il Gorilla Glass è resistente ai graffi e alle sbavature, quindi chi ha le dita unte non ha bisogno di agitarsi. Stranamente, quando provi ad abbassare la luminosità dello schermo, non sembra che diventi più tenue in quanto cambia colore.

Il comfort è un aspetto del design dell’orologio che, se fatto bene, sfugge all’obbiettivo. Amazfit Bip ottiene il massimo dei voti in questo reparto. Il cinturino in gomma, sebbene inizialmente scomodo, si adatta perfettamente al polso una volta correttamente fissato e dopo che è stato acceso per cinque minuti non ti accorgerai nemmeno che è lì.

Caratteristiche e prestazioni

Amazfit ha annunciato che il suo Bip ha una durata della batteria di circa 45 giorni. Non è nemmeno una bugia, che sia chiaro, ma non è nemmeno l’intera verità. Certo, se lo usi per dire il tempo e traccia i tuoi passi e nient’altro allora, sì, può passare un mese e mezzo tra le accuse.

Se si desidera utilizzare le sue altre funzionalità, tuttavia, che se si acquista uno smartwatch presumibilmente lo faranno, allora 45 giorni è più che un po’ di speranza. Abbiamo abilitato tutte le funzioni che potevo trovare: monitoraggio intelligente del sonno, letture della frequenza cardiaca ogni mezz’ora, notifiche telefoniche e luminosità massima dello schermo. Abbiamo anche usato il Bip per tracciare la mia posizione GPS durante una passeggiata e un giro in bicicletta. Oltre due giorni di luce, ha perso solo il 3% della batteria. Che è, francamente, ridicolo.

Un atleta professionista che usa il Bip per monitorare ogni allenamento dovrà ricaricarsi prima, ma il tuo utente medio dovrebbe essere in grado di spremersi tra due e tre settimane al minimo prima di collegarlo. Questa è una meraviglia tecnologica e, secondo noi ha una grandissima resistenza, su questo non ci piove assolutamente.

Ma quanto è affidabile per il monitoraggio delle distanze? Bene, è abbastanza preciso, ma non perfetto. Rispetto al Polar M430, indossato al polso opposto durante un run da 5K, era a circa 100 metri dal ritmo. Considerando che costa circa 155 euro in meno rispetto alla M430, non è un grosso problema, anche se è interessante notare che stamattina quando mi sono svegliato il contapassi di Bip aveva già fatto 300 passi. Questi sono passi che credo di non aver preso.

Passiamo adesso all’app Amazfit. Soprannominato Mi Fit, questo è progettato esclusivamente per l’utilizzo con la gamma di dispositivi indossabili di Xiaomi. Il design e il layout sono semplicistici e non possono essere personalizzati, mentre le traduzioni in inglese sono a volte discutibili.

Tuttavia, include alcune caratteristiche interessanti e può acquisire utili statistiche su una serie di attività diverse. E sebbene non sia neanche lontanamente comprensibile come Garmin Connect o l’app Fitbit, può comunque fornire dati sulla frequenza cardiaca media, passo, frequenza di passo e distanza in salita durante gli allenamenti.

Ci sono alcuni problemi, però. BMI è l’unico sistema di indicazione dell’app per il peso, che non è molto utile. Il difetto principale nell’IMC è che non tiene conto della massa muscolare e assume che tutto il peso sopra la media debba essere grasso solido. Anche impostare gli obiettivi di peso sull’app è fonte di confusione.

Conclusioni

A circa € 44,00 , la qualità e la gamma di funzioni integrate nell’Amazfit Bip non contano. Dispone di tracciamento GPS, monitoraggio dell’allenamento, rilevamento del sonno, frequenza cardiaca e altro, il tutto gestito da un’app per Android o iOS allegra, se semplicistica. È uno degli orologi più comodi che abbia mai indossato e con una vita da batteria eroica, non avresti quasi mai bisogno di toglierlo.

No, non è il pacchetto completo ma, certo, la sua economicità non è un riflesso della sua qualità. Se vuoi un semplice wearable che mantenga una traccia generale dei tuoi progressi di fitness senza spendere troppo, questo è di gran lunga il miglior smartwatch da acquistare.

 

Check Also

de45

Panasonic G80

Le CSC sono generalmente commercializzate come più piccole e più leggere delle reflex, ma il …

Lascia un commento