Samsung Galaxy S20

Samsung Galaxy S20

Il Galaxy S20 è il modello “entry-level”, se non l’hai già capito. Basandoti solo su quella descrizione, potresti aspettarti che si tratti di un approccio drasticamente ridotto rispetto al resto dell’intervallo, ma in questo caso non è proprio il caso.

Invece, se si confronta direttamente con il telefono successivo lungo lo spettro dei prezzi – il Galaxy S20 Plus – allora si potrebbe notare che l’esperienza rimane sostanzialmente la stessa. A parte le dimensioni e le differenze di batteria – oltre a un’opzione per il 4G – il Galaxy S20 utilizza una combinazione quasi identica di componenti interni. Questo è il nuovo processore Exynos 990, 8 GB o 12 GB di RAM e 128 GB di memoria espandibile, se non lo sapevi.

Entrambi i telefoni beneficiano anche del nuovo schermo a 120Hz – che è il primo per Samsung – e hanno una disposizione identica della fotocamera. Ciò significa che hai a disposizione una fotocamera principale da 12 MP (f / 1.8), oltre a un sensore teleobiettivo da 12 MP (f / 2.2) ultra-wide e 64 MP (f / 3.5). Tutti i telefoni sono in grado di registrare video 8K, anche se gli occhi acuti potrebbero aver notato che S20 e S20 Plus non utilizzano la fotocamera da 108 MP dell’S20 Ultra e nessuno dei due è in grado di eseguire lo zoom 100x, invece di “solo” ingrandire fino a 30x.

Caratteristiche e design

Proprio come i modelli dell’anno scorso, in realtà preferisco le versioni più piccole dei telefoni Samsung, poiché sento che si adattano più comodamente alla mano. Questo non vuol dire che lo schermo dell’S20 sia piccolo, tuttavia: 6.2 pollici è ancora abbastanza grande per guardare qualsiasi programma TV Netflix senza dover spingere lo schermo contro i tuoi occhi.

Ahimè, Samsung sembra aver adottato un approccio ridotto quando si tratta del design del Galaxy S20. In un’era di telefoni pieghevoli, la gamma S20 sembra piuttosto utilitaria in confronto, con i soliti bordi cromati – che sembrano comunque belli – e le finiture perlescenti sul pannello di vetro posteriore non riescono a offrire qualcosa di particolarmente nuovo o innovativo.

Non fraintendetemi, è ancora uno smartphone costoso che è degno di ammirazione, ma i cambiamenti di design sono relativamente minori. Ad esempio, potresti aver notato che la piccola tacca a foro stenopeico, che ospita la fotocamera selfie da 10 MP, si è spostata nella parte centrale superiore dello schermo. In realtà preferisco di gran lunga la posizione ordinata dello scorso anno nell’angolo in alto a destra, anche se la tacca è notevolmente più piccola quest’anno.

Allo stesso modo, invece di posizionare le tre telecamere posteriori in una striscia verticale ordinata come l’anno scorso, il trio di fotocamere del Galaxy S20 viene invece schiacciato in un oblungo verticale nell’angolo in alto a sinistra del telefono. Non è certamente brutale come l’S20 Ultra e il suo gigantesco sensore zoom teleobiettivo, ma non direi comunque che è particolarmente bello da vedere.

Il normale Galaxy S20 è l’unico telefono della gamma a lanciarsi con scelte di colore che non sono solo noiose nere. Nel Regno Unito, il Galaxy S20 è disponibile in tre diverse combinazioni di colori; “Cosmic Grey”, “Cloud Pink” e “Cloud Blue” (che è quello che mi è stato inviato per la revisione).

Display

Come in precedenza, il Galaxy S20 utilizza uno dei pannelli Dynamic AMOLED di Samsung, che ha una risoluzione nativa di 3.200 x 1.400 (Quad HD +) ma può essere immerso in FHD + o HD + nelle impostazioni di visualizzazione del telefono se si desidera spremere un po ‘ maggiore durata della batteria.

La grande novità, tuttavia, è che si tratta di uno schermo a 120Hz, che è il primo per Samsung. Questa frequenza di aggiornamento più elevata (il doppio dei soliti 60Hz) significa che lo scorrimento dei social media sarà più fluido e reattivo che mai. Samsung menziona anche i vantaggi quando si tratta di giochi, ma quando la maggior parte dei giochi sul Play Store ha un limite inferiore a 60 fps, qualsiasi vantaggio qui è principalmente teorico. Ovviamente, a meno che Samsung non avvii i propri giochi sul Galaxy Store a frame rate senza limiti. Vale anche la pena ricordare che non è possibile abilitare l’impostazione 120Hz alla risoluzione dello schermo nativa del telefono, solo su FHD + o inferiore.

Tuttavia, questo schermo liscio come la seta non sarà per nulla se la qualità del display non è all’altezza. Secondo i miei test con un colorimetro di visualizzazione, lo schermo Dynamic AMOLED del Galaxy S20 copriva il 94% della gamma di colori sRGB, con un volume complessivo del 96% e un Delta E medio di 2,64 nel profilo di visualizzazione “Naturale” del telefono.

Durante i test, ho scoperto che questo era il più accurato dal punto di vista cromatico dei tre profili dello schermo a mia disposizione, sebbene soffrisse di toni rossi notevolmente saturi e di toni rosa e viola non saturi, quindi non è perfetto. Tuttavia, puoi essere certo che lo schermo ha un rapporto di contrasto estremamente nitido di Infinity: 1 ed è anche in grado di raggiungere una luminosità massima accecante di 748cd / m2.

Prestazioni e durata della batteria

La famiglia S20 è alimentata dal nuovissimo processore Exynos 990 per l’homebrew di Samsung. Questo è un chipset octa-core da 7 nm con una velocità di clock massima di 2,73 GHz ed è simile in architettura all’Exynos 9820 dell’anno scorso. In altre regioni, al di fuori dei mercati europeo e asiatico, il Galaxy S20 utilizza Qualcomm Snapdragon 865 .

Il Galaxy S20 è disponibile anche in 8 o 12 GB di varianti RAM, con la possibilità di pagare un pò di più per la connettività 5G. Non c’è scelta quando si tratta di archiviazione, ma i 128 GB di spazio a bordo possono almeno essere aggiornati fino a un ulteriore 1 TB tramite microSD, se necessario.

Come ci si potrebbe aspettare – o sperare, dato il prezzo – il Galaxy S20 si abbatte attraverso la nostra solita suite di benchmark delle prestazioni. Non corrisponde esattamente ai livelli superiori di prestazioni che abbiamo visto in passato nel chipset A13 Bionic dell’iPhone 11 , ma è sicuramente abbastanza veloce da non doverti preoccupare di un’esperienza lenta, indipendentemente dall’applicazione che decidi per lanciarlo. Come vanno i telefoni Android, è buono come si arriva.

Come ho accennato in precedenza, ci sono ulteriori vantaggi quando si tratta dello schermo 120Hz liscio come la S20, e questo è nei giochi con frame rate elevato. Naturalmente, i giochi sul Play Store devono supportare questa frequenza di aggiornamento potenziata – l’elenco è in aumento man mano che vengono annunciati altri telefoni con aggiornamento elevato – ma se ti capita di trovare qualcosa che non è bloccato a 60fps, allora sei dentro per una vera delizia:

Il Galaxy S20 funziona bene anche quando si tratta di durata della batteria, a patto che tu scelga le impostazioni giuste. Nel corso del nostro test di riduzione del video, la batteria da 4.000 mAh è completamente scarica, ho scoperto che il Galaxy S20 è durato 18 ore e 28 minuti prima di dover essere ricaricato, il che è piuttosto buono considerando che è stato eseguito alla risoluzione dello schermo WQHD + predefinita del telefono, anche se solo a 60Hz.

Stranamente, se si mantiene la stessa frequenza di aggiornamento ma si abbassa la risoluzione su FHD +, non si noterà molto di un cambiamento. La differenza sostanziale, tuttavia, è se decidi di attivare l’impostazione a 120Hz, che ha influito negativamente sulla durata della batteria dell’S20 di circa cinque ore nei miei test.

Fotocamere

Infine, discutiamo delle nuove funzionalità della fotocamera del Galaxy S20. Essendo il più economico dei tre telefoni, il Galaxy S20 perde effettivamente la quarta unità di rilevamento della profondità trovata su S20 Plus e S20 Ultra, ma trovo comunque che queste siano aggiunte inutili comunque. Le altre tre telecamere sono esattamente le stesse del resto della disposizione dell’S20 Plus; c’è una fotocamera da 12MP (f / 1.8), 12MP (f / 2.2) ultra-wide e un sensore zoom teleobiettivo da 64MP (f / 3.5).

Quindi, come fanno queste telecamere a confrontarsi con le migliori del settore? Bene, se consideri che il normale iPhone 11 ha solo due fotocamere – prive dell’opzione zoom teleobiettivo del Samsung – allora non ti perdonerai di pensare che il Galaxy S20 abbia già battuto prima ancora di premere l’otturatore.

Perché, a quanto pare, mentre la suite di fotocamere del Galaxy S20 eccellono in alcune aree, non corrispondono esattamente all’eccellenza delle acquisizioni di immagini e video di iPhone 11. Mentre mi autoisolavo a causa della minaccia di coronavirus in corso, scattai alcune scene cupe di Londra dal mio balcone e scoprii che il Galaxy S20 faceva un lavoro migliore nel sopprimere il rumore visivo, con un contrasto leggermente maggiore rispetto al suo rivale Apple.

Tuttavia, le foto sono sembrate un po’ colorate per i miei gusti, e l’iPhone 11 ha fatto un lavoro migliore nel catturare immagini più neutre. L’S20 ha anche insistito per sovraesporre la maggior parte delle immagini. Le differenze tra i due sono notte e giorno non appena anche la luce inizia a sbiadire: l’S20 sembra scialbo quando viene affiancato alle immagini positivamente vibranti dell’iPhone 11.

Le differenze sono più lievi quando si confrontano le immagini grandangolari, tuttavia. Entrambe le immagini sono piene di dettagli, anche se entrambi fanno un po ‘fatica quando si tratta di distorsione negli angoli più remoti del fotogramma.

Il punto in cui Samsung è davvero unico, tuttavia, è nelle funzionalità di zoom dell’S20, con quello che chiama ‘Space Zoom’. Questa è una frase di marketing sciocca, ovviamente, ma l’S20 è in grado di utilizzare una combinazione di tecniche ottiche e AI-digitali per ingrandire fino a 30 volte. Per la cronaca, il Galaxy S20 Ultra, molto più costoso, è in grado di offrire uno zoom 100x.

Le immagini risultanti al massimo zoom sono un pò confuse, ma non si può negare che questa tecnologia sia piuttosto impressionante. Non riesco a vedere che ci sono molti casi d’uso per zoomare così lontano nella cornice – sicuramente non metterai le foto su un cuscino in Snappy Snaps – ma se consideri che l’iPhone 11 non esegue lo zoom affatto, il il vantaggio va a Samsung qui.

Dove Samsung inizia davvero a vacillare è nelle funzionalità di registrazione video. Il Samsung Galaxy S20 ha la capacità di registrare in risoluzione 8K – una novità per gli smartphone – anche se questo non è stabilizzato in alcun modo, e hai bisogno di una TV 8K per visualizzare comunque il filmato nella sua risoluzione originale. Se vuoi stabilizzare le tue riprese, devi ridurre la risoluzione a 4K a 30 fps, il che è un peccato perché l’iPhone 11 può registrare a 60 fps a 4K completamente stabilizzato, che preferisco di gran lunga.

Naturalmente, al momento Samsung non ha eguali quando si tratta di catturare dettagli a 8K, ma quando il filmato risultante è un casino traballante, semplicemente non è piacevole da guardare: un treppiede o un gimbal sono assolutamente essenziali in questo caso.

Conclusioni

L’arrivo del Galaxy S20 nei negozi inaugura l’inizio della stagione di lancio degli smartphone e con l’epidemia di Coronavirus romanzo che incombe in tutto il settore, per pura coincidenza Samsung potrebbe aver vinto alla grande essendo uno dei primi a uscire.

È positivo che il Galaxy S20 sia uno dei lanci di punta più completi di Samsung, quindi. Potrebbe essere il più economico del trio neonato di Samsung, ma offre la stessa esperienza dell’S20 Ultra con un risparmio di € 500. Ovviamente, l’iPhone 11 di Apple è ancora l’acquisto migliore ed è anche leggermente più economico se non hai bisogno di una gran quantità di spazio di archiviazione, ma il Galaxy S20 rimane una scelta eccellente se preferisci attenersi alla familiarità di Android.

Lascia un commento